Cascia: prima messa in arabo per il popolo libanese

1' di lettura 23/10/2020 - Per rafforzare il legame con il popolo libanese, da sempre devoto di santa Rita.

Si è svolta giovedì pomeriggio con rito maronita, officiata da padre Charbel Bteich, la prima messa in lingua araba nella Basilica di Santa Rita a Cascia per rafforzare il legame con il popolo libanese, che da sempre ha una grande devozione per la santa degli "Impossibili". "Con questa nuova iniziativa, spiega la priora suor Maria Rosa Bernardinis, si ha la possibilità di rilanciare un nuovo messaggio di speranza e di pace per tutto il territorio libanese e in generale per tutti i luoghi che sono alle prese con i conflitti.

Da 20 anni a questa parte ogni giorno in monastero recitiamo il rosario della pace, consapevoli che il messaggio di Santa Rita, donna appunto di pace, oltrepassa tutti i confini". "Oggi con la situazione pandemica che si sta vivendo, ha aggiunto la religiosa, della preghiera, anche in lingua araba, ce n'è ancora più bisogno, perché supera i confini, i muri e gli spazi e quindi raggiungere i cuori".






Questo è un articolo pubblicato il 23-10-2020 alle 19:16 sul giornale del 26 ottobre 2020 - 323 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bzyR