Più alberi nel centro storico e nelle frazioni, la mappa delle nuove piante. Proietti: "Atto di decoro e protezione dell'ambiente"

2' di lettura 16/12/2020 - L’amministrazione comunale continua a prediligere l’ambiente e il paesaggio, così come più volte ribadito e soprattutto dimostrato con i fatti. Infatti, nonostante l’emergenza sanitaria legata al Covid-19, prosegue l’applicazione dei piani di riforestazione urbana e piantumazioni degli alberi nel centro storico e e nelle frazioni.

Come annunciato in occasione del giorno dedicato alla festa degli alberi, il 21 novembre scorso, sono diventate più verdi ben 14 aree del territorio comunale grazie alla messa a dimora di tigli, platani, aceri e lecci. In tutto 56 nuovi alberi sono stati piantati nelle zone verdi e nelle aiuole della città, in alcuni casi le piante erano state sradicate perché malate e mai ripiantumate, in altri non erano state mai previste.

“Si tratta di un atto di civiltà, di decoro oltre che di riduzione dei problemi microclimatici – ha affermato il sindaco Stefania Proietti -, infatti le piante in ambiente urbano generano un migliore microclima esterno, ombreggiatura ma anche bellezza e riparano gli antiestetici vuoti generati dall’assenza di verde in luoghi dove storicamente erano presenti alberi protetti”.

Ecco nel dettaglio la mappa della piantumazione: a Rivotorto, in via Santa Veronica Giuliani sono stati messi a dimora 3 tigli e in via del Sacro Tugurio 7 platani; a Santa Maria degli Angeli 2 platani in viale Patrono d’Italia, 2 tigli in via Berlinguer e nell’area verde via Onorio III, 3 platani in via Protomartiri Francescani, 2 aceri nelle aiuole spartitraffico e 2 platani nell’area verde in via Raffaello, 2 lecci e 1 tiglio invia San Costanzo, 2 tigli in via Ermini, 1 tiglio in via Saragat, 3 lecci in via Battisti, 9 aceri sul sagrato della Basilica, a Tordandrea 4 tigli in via del Santo Patrono, 5 tigli a Castelnuovo in piazza del Lavoro e viale San Girolamo , a Palazzo 3 tigli in via del Rio Dimora, a Petrignano 1 tiglio e 1 platano in via Baglioni, ad Assisi Centro 2 tigli in via San Gabriele dell’Addolorata e un ulivo in via Fontebella.

Il piano di riforestazione urbana e piantumazione non si conclude qui: a breve saranno messe a dimora essenze sempreverdi nelle varie aree spartitraffico e di delimitazione stradale a Santa Maria degli Angeli e, in particolare, lungo le vie di accesso alla città.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-12-2020 alle 09:53 sul giornale del 17 dicembre 2020 - 235 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, comune di assisi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/bFWz





logoEV
logoEV