16 febbraio 2021



...

"Siamo in un tempo di crisi della fede: se perdiamo il senso di Dio, che senso potremo dare alla nostra vita? Anche la speranza verrebbe meno. Tanti hanno perso la vita. Tanti combattono con la malattia. La speranza di una vita terrena più serena è legittima, ma guai se ci limitassimo a questo: noi siamo fatti per la vita eterna! Una cosa possiamo fare tutti insieme: incrementare la nostra supplica al Signore".


...

La Regione Umbria ha proposto opposizione al Tar dell’Umbria nonché ricorso al Consiglio di Stato avverso il provvedimento di sospensiva del Tar regionale del 13/2/21 in merito all’ordinanza regionale numero 14 del 6 febbraio, con specifico riferimento alla parte in cui la Regione Umbria sospende “tutti i servizi socio educativi per la prima infanzia fino a 36 mesi pubblici e privati e i servizi educativi delle scuole dell'infanzia, statali e paritarie”.




...

Composta da sette membri più il presidente, ha previsto la presenza di quattro rappresentanti dei settori commercio, industria, artigianato e agricoltura. "Con la nomina della prima Giunta completiamo il percorso istitutivo della prima Camera di commercio dell'Umbria" ha affermato con soddisfazione Mencaroni.


...

La Regione Umbria ha comunicato ai Sindaci interessati dal provvedimento, nonché alle Prefetture di Perugia e Terni, ai presidenti delle due Province, al Presidente Anci  e all’Ufficio scolastico regionale la sospensione ordinata dal Tar (Tribunale amministrativo regionale) in merito alla parte dell’ordinanza regionale numero 14 del 6 febbraio in cui si disponeva l’interruzione sino al 21 febbraio di tutti i servizi socioeducativi per l’infanzia (0-6 anni), statali e paritari, dei comuni della provincia di Perugia e di San Venanzo e Amelia in provincia di Terni.



...

Anci Umbria è pronta a predisporre una ordinanza base per tutti i Comuni coinvolti nella zona rossa, contenente concetti uniformi ed elementi tecnici sanitari e giuridici, su cui, poi, ciascun Comune, nella pienezza della propria autonomia, potrà muoversi. Nel frattempo, Anci Umbria chiederà alla sanità umbra e alla Regione Umbria un documento che attesti la gravità della situazione, una relazione epidemiologica sull'attuale situazione Covid, a supporto di eventuali decisioni dei sindaci.




15 febbraio 2021



...

È stata emessa venerdì una nuova ordinanza regionale che prevede che i comuni di Lugnano in Teverina, Attigliano, Calvi dell’Umbria e Montegabbione, già da venerdì sera con la firma dell’ordinanza, non saranno più soggetti alle restrizioni territoriali specifiche, che invece rimangono valide per l’intera provincia di Perugia e i comuni di Amelia e San Venanzo, contenute nell’ordinanza 14 del 6 febbraio (che rimane in essere sino al 21 febbraio sia per le norme regionali che per quelle provinciali e comunali).



...

“Nella consapevolezza delle difficoltà che le famiglie stanno affrontando a causa della diffusione del virus e delle necessarie conseguenti misure restrittive, oltre ad una continua interlocuzione con il Governo nazionale che dovrà fare la sua parte su questo tema con 10 milioni di euro di fondo dedicato come già da noi richiesto, abbiamo destinato come Regione 3 milioni di euro per finanziare un bonus baby sitter”.




...

"Le scuole pittoriche attive ad Assisi. La chiesa di San Gregorio e l'Oratorio di San Leonardo di Assisi. Approfondimenti" è il tema del secondo incontro formativo online organizzato dalla diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino, su sollecitazione di un gruppo di guide turistiche del territorio, che si terrà lunedì 15 febbraio dalle ore 15 alle ore 17.


...

Il rilancio dell’economia umbra deve passare dalla diffusione di una nuova cultura dell’innovazione.  Questo l’obiettivo sfidante che l’Assessore regionale allo sviluppo economico Michele Fioroni e l’Amministratore Unico di Sviluppumbria Michela Sciurpa hanno posto alle oltre 130 aziende e istituzioni collegate alla presentazione del nuovo Avviso Pubblico Ricerca e Sviluppo.


...

Ulteriormente esasperati dalle chiusure imposte in questi giorni, ingiustificate rispetto ad attività di altri settori ma con caratteristiche e misure di sicurezza analoghe, gli imprenditori umbri dell’abbigliamento e calzature di Federmoda Confcommercio hanno chiesto ed ottenuto un incontro con la presidente della Giunta regionale Donatella Tesei per manifestare l’estremo disagio di una categoria che sta pagando un prezzo altissimo alla crisi economica scatenata dal diffondersi del Coronavirus.


...

“Esprimo grande soddisfazione per la decisione del Presidente Draghi di istituire un dicastero dedicato esclusivamente al mondo della disabilità come fortemente auspicato e richiesto dalla Lega”. Ad affermarlo è la vicepresidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Paola Fioroni, consigliere regionale della Lega.


...

“Servono più punti vaccini nel territorio, soprattutto nel capoluogo che, stando ai numeri del contagio, è una delle città alle prese con la situazione peggiore in questo anno di lotta alla pandemia”. Così Tommaso Bori e Thomas De Luca, capigruppo rispettivamente del Partito democratico e del Movimento cinque stelle, in “un’azione congiunta e condivisa con il gruppo del Partito democratico del Comune di Perugia”.



13 febbraio 2021




...

Gentili Autorità, in quest'ora così grave che ci vede tutti uniti per fronteggiare la grave emergenza sanitaria che sta attanagliando l'Italia a causa della diffusione del virus Covid-19 e nel momento in cui sta partendo in tutto il paese la tanto attesa campagna vaccinale, ci sentiamo di dover segnalare una inaccettabile ingiustizia che si sta compiendo nella Regione Umbria.



...

“Mentre in Umbria si continuano ad offrire contratti mensili o addirittura di collaborazione oraria, nel resto delle Regioni si sono fatte, e si continuano a fare, assunzioni a tempo indeterminato o contratti pluriennali: così infermieri, medici specialisti e specializzandi, tecnici ed operatori socio-sanitari, che si sono  formati in Umbria, sono costretti ad emigrare verso altri territori, lasciando sguarnito il nostro sistema sanitario regionale”.





...

“Se si trattava di sbagliare potevano fare da soli! Non era necessario fare arrivare qualcuno dal Veneto per assistere inermi alla disgregazione della sanità umbra”. La dura denuncia è quella dei sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil Umbria, esasperati e molto preoccupati dall’atteggiamento dell’Assessore alla Salute Luca Coletto che per troppo tempo ha fatto orecchio da mercante riguardo alla richieste di un incontro con le Organizzazioni sindacali per affrontare costruttivamente l’emergenza sanitaria.