Perugia: terminato il restauro degli affreschi trecenteschi nella chiesa di Monteluce

1' di lettura 15/01/2021 - Massimo Duranti, presidente dell’associazione, ha ricostruito l’andamento dei lavori partendo dal primo stralcio nel quale furono restaurati i riquadri di Santa Caterina d’Alessandria, Sant’Eufemia e Sant’Eustachio.

E' stato completato il restauro degli affreschi trecenteschi nella chiesa di Monteluce, quelli riguardanti il registro inferiore della parete sud del Coro delle clarisse. Un lavoro durato 2 anni, che é stato presentato dall’Associazione "Il Bosco Sacro di Monteluce", che ha promosso l’intervento insieme alla parrocchia a partire dal 2019, con l’assenso del Fec (Fondo Edifici del Culto del Ministero degli interni) proprietario dell’immobile, e sotto la vigilanza della soprintendenza.

Questo primo stralcio di lavori era stato finanziato dalla generosità di un socio dell’associazione e dalla Emi Supermercati. Successivamente, con il fondamentale finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, si è operato sugli altri riquadri della parete restituendo le splendide figure di San Francesco che riceve le stimmate, Sant’Onofrio e del Battesimo di Cristo.

In conclusione della conferenza stampa, il Sig. Duranti ha annunciato che, d’intesa col parroco Allevi, è stata presentata la domanda alla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia per il finanziamento di un altro stralcio di restauri, in particolare degli affreschi che effigiano i patroni di Perugia Lorenzo e Ercolano e l’immagine della Madonna e il Cristo, dipinti sulla controfacciata dietro l’altare della chiesa.






Questo è un articolo pubblicato il 15-01-2021 alle 11:26 sul giornale del 16 gennaio 2021 - 128 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJw6





logoEV