Task Force sanitaria per l'Umbria: più di 1.500 candidature

1' di lettura 15/02/2021 - Hanno risposto in 1.559 alla richiesta del Dipartimento della Protezione civile per la creazione di una task force di 496 unità da impiegare a supporto dell'Umbria, una delle regioni in questo momento più in difficoltà a causa della pandemia e le sue varianti

Sono professionisti, tra cui medici, infermieri e personale socio sanitario. La procedura era riservata a medici specializzati in anestesia e rianimazione, malattie infettive, malattie dell'apparato respiratorio e medicina interna, medici abilitati anche non specializzati, infermieri e operatori socio-sanitari che non fossero già operanti nel settore sanitario e socio-sanitario, al fine di non pregiudicare i livelli di servizio attuali. In particolare, le candidature sono arrivate da 38 medici specializzati e 64 senza specializzazione, 129 infermieri e 1.328 operatori socio sanitari.

"Si tratta di una risposta importante che conferma il senso di responsabilità, di generosità e l'abnegazione del personale medico e sanitario, in prima linea sin dal primo giorno di questa emergenza" riferisce il Dipartimento, rivolgendo ai candidati "il più sentito ringraziamento a nome del Paese".






Questo è un articolo pubblicato il 15-02-2021 alle 18:06 sul giornale del 17 febbraio 2021 - 165 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/bOe6





logoEV
logoEV