Coronavirus: la città in lutto per la morte di un carabiniere

1' di lettura 20/02/2021 - “La nostra comunità è addolorata per una tragedia che lascia senza parole, ha affermato il sindaco Proietti, e ci fa sprofondare ancora di più nella costernazione per un’altra vita sacrificata e per l’impotenza di fronte a un virus che non lascia scampo. Vogliamo esprimere un sentimento di sincera partecipazione al dolore e di vicinanza alla famiglia, alla moglie e ai suoi ragazzi che da oggi sono privati della presenza del loro congiunto“

Il brigadiere capo dei carabinieri Fiorenzo Meccariello, in servizio presso la centrale operativa della compagnia di Assisi, ci ha lasciato.

Aveva soltanto 56 anni, lascia la moglie e due figli. Il sindaco Stefania Proietti, a nome personale e dell’amministrazione comunale, esprime profondo cordoglio per la scomparsa di un servitore dello Stato, molto conosciuto e stimato per il lavoro svolto per decenni e decenni nella città di Assisi.

Lo stesso sentimento lo vogliamo rivolgere ai suoi colleghi che sono veramente molto dispiaciuti per la scomparsa di un militare con cui hanno condiviso tante operazioni e tanti momenti di vita quotidiana”.






Questo è un articolo pubblicato il 20-02-2021 alle 23:03 sul giornale del 23 febbraio 2021 - 275 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bO88





logoEV