La campagna vaccinale dei Carabinieri dell’Umbria

1' di lettura 05/03/2021 - Procede a passo spedito la campagna vaccinale, iniziata questa settimana, dei Carabinieri in Umbria.

Grazie alla preziosa ed efficiente predisposizione logistica messa in campo, anche prevedendo un opportuno decentramento di somministrazioni, per non sguarnire il territorio dalla costante e necessaria presenza dei Carabinieri, si sono poste le basi per la rapida vaccinazione dei militari che, massicciamente, stanno rispondendo alle esigenze di copertura sanitaria previste per gli operatori delle forze dell’ordine, dando la priorità a quelli a stretto contatto con la cittadinanza.

Le inoculazioni del vaccino Astra – Zeneca, avviate in stretta collaborazione con la Regione Umbria e le Aziende sanitarie, sono programmate dall’Infermeria presidiaria della Legione Carabinieri Umbria e sono svolte dai medici e dal personale sanitario dell’Arma presso centri per le somministrazioni: il primo, insiste nel Comando Legione, in Corso Cavour, per i Carabinieri in servizio a Perugia e provincia, il secondo hub presso il Comando Provinciale di Terni per i militari di quell’area.

La macchina organizzativa sanitaria messa in campo consentirà, in poco tempo, si prevede nel giro di una settimana, di vaccinare tutti i Carabinieri, della Regione, compresi i reparti speciali e i militari del comparto forestale, che potranno così essere presenti in forze per continuare la loro opera in un momento delicato per tutti i cittadini.

In allegato il logo del punto vaccinale della Legione Carabinieri Umbria e foto del Ten. Col. Aldo CAPERNA e il Cap. Elpidio Maria GARZILLO, durante la fase dell’anamnesi del vaccinando nella Sala della Legalità del Comando Legione Carabinieri Umbria.








Questo è un articolo pubblicato il 05-03-2021 alle 09:22 sul giornale del 06 marzo 2021 - 132 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bQ9H





logoEV