Covid riduce aspettativa di vita anche in provincia di Perugia. Nel 2021 probabile ulteriore peggioramento

anziani 2' di lettura 09/03/2021 - Il Sole 24 ore, con apposite tabelle, provincia per provincia, ha reso nota (sulla base dei dati Istat) la pesante ricaduta negativa che l’effetto covid ha sull’aspettativa di vita degli italiani.

La media nazionale parla di una riduzione dell’aspettativa di vita media pari a 1,4 anni.

Nella nostra realtà abbiamo una situazione diversa, ma che tende al peggioramento. In provincia di Perugia l’aspettativa di vita è pari a 85,7 anni per le femmine, con una riduzione dello 0,8 rispetto al 2019, mentre per i maschi l’aspettativa di vita è pari a 81,3 anni per il 2020 con una riduzione di 1,2 anni rispetto al 2019.

È vero che la provincia di Perugia rimane una delle realtà con l’aspettativa di vita più lunga, superata solo dalla provincia di Siena, per quanto riguarda i maschi, ma i dati ci dicono che siamo in presenza di un peggioramento, che ha riguardato l’ultima parte del 2020 e si concentra soprattutto nell’anno in corso. Infatti i dati parziali del Ministero della Salute, relativi solo ai Comuni capoluogo, ci dicono che nel periodo 1-15 febbraio2021, i decessi nel Comune di Perugia sono aumentati del 54% collocando il Comune capoluogo di provincia e di regione in testa in questa triste classifica.

E’ evidente che si fanno sentire i ritardi inaccettabili sulle vaccinazioni, che si stanno registrando nella nostra regione, che anche in questo caso sta in fondo alla classifica. Denunciamo come inaccettabile il fatto che persone di 94 anni hanno visto calendarizzare la loro vaccinazione addirittura tra 2 mesi.

Invitiamo la Regione e le ASL a recuperare da subito i ritardi accumulati, sapendo che spesso questi ritardi corrispondono alla perdita del bene più prezioso che si chiama vita.

Mario Bravi
Segretario Provinciale SPI-CGIL di Perugia






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-03-2021 alle 10:23 sul giornale del 10 marzo 2021 - 136 letture

In questo articolo si parla di attualità, anziani, umbria, cgil umbria, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bRHs





logoEV
logoEV