Bando Family Tech: arrivate 252 domande, soldi per 60 richieste

2' di lettura 10/03/2021 - È stata pubblicata la graduatoria definitiva dell’avviso Family Tech, finanziato dalla Regione Umbria con risorse europee e finalizzato all’erogazione di contributi, fino a 600 euro, a famiglie con figli fra i 3 e i 26 anni per l’acquisto o il noleggio di strumenti tecnologici utili per l’accesso a servizi socio-educativi, ludico-ricreativi e socio-assistenziali a distanza.

Sono state 252 le domande pervenute ai cinque Comuni della Zona sociale n. 3, che vede Assisi come capofila.

Rispetto al totale delle istanze presentate, sono state 191 le ammesse al beneficio e 61 le escluse per mancanza dei requisiti previsti dal bando.

Considerato che per l’attivazione dell’intervento nella Zona Sociale n. 3 è stato stanziato un importo pari a 35.298,25 euro, sono state 60 le domande che è stato possibile ammettere a finanziamento.

Ai beneficiari verrà erogato un buono acquisto da 600 euro da spendere, entro 60 giorni, in uno degli esercizi commerciali iscritti in un apposito elenco comunale o un rimborso fino a un massimo di 600 euro per spese eventualmente già sostenute.

“Stiamo constatando che bandi di questo genere, di sostegno economico mirato, – ha affermato il sindaco di Assisi, Stefania Proietti – sono molto partecipati. L’avviso Family Tech ha riscosso un successo significativo in termini di domande in considerazione del fatto che sono sempre più le famiglie alle prese con la didattica a distanza. Purtroppo i fondi stanziati dalla Regione per i Comuni della nostra Zona sociale sono stati insufficienti a coprire le reali necessità. Auspichiamo, quindi, che vengano messe a disposizione ulteriori risorse, al fine di poter scorrere tutta la graduatoria e dare una risposta efficace e concreta alle istanze espresse dalle famiglie del territorio”.

La graduatoria è consultabile sui siti internet di tutti Comuni della Zona sociale n. 3 (Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara, Valfabbrica). Per le modalità di erogazione del buono, i beneficiari verranno contattati dagli uffici dei rispettivi Comuni di residenza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-03-2021 alle 11:59 sul giornale del 11 marzo 2021 - 138 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, comune di assisi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bRVw





logoEV
logoEV