Regioni Umbria e Marche: su infrastrutture visione comune

1' di lettura 11/03/2021 - I fallimenti delle politiche infrastrutturali passate hanno penalizzato fortemente le Marche e l'Umbria, hanno sottolineato i due assessori regionali, specialmente nei collegamenti est-ovest e con le altre regioni del Centro Italia, tra il Tirreno e l'Adriatico, i due mari che sono una piattaforma logistica naturale per due importanti Corridoi europei, Iberico e Balcanico.

Per la prima volta, dopo anni, gli assessori alle infrastrutture di Marche e Umbria si sono incontrati per parlare di collegamenti tra le due regioni e tra il Tirreno e l'Adriatico. Lo hanno fatto in territorio marchigiano, dove l'assessore regionale Francesco Baldelli ha accolto l'omologo umbro Enrico Melasecche Germini.

Il primo sopralluogo, fortemente simbolico, a Mercatello sul Metauro, direttamente all'imbocco del Traforo della Guinza. Poi i due assessori si sono trasferiti a Cagli, altro luogo significativo per il passaggio della strada della "Contessa" (S.S. 452). Entrambi hanno evidenziato la necessità di un suo adeguamento e miglioramento, mentre poi hanno anche parlato della possibilità del passaggio ad Anas delle due strade regionali, Arceviese (S.R. 360) e Apecchiese (S.R. 257).

Durante questo primo incontro è emersa la volontà di avviare, da parte dei due assessorati, un percorso condiviso per disegnare una visione complessiva sulle principali infrastrutture di Marche e Umbria che sia in grado di imprimere un vero cambio di passo alle politiche di sviluppo di territori chiave per tutto il Centro Italia e i collegamenti con l'Est Europa. Nelle prossime settimane si svolgerà un ulteriore incontro per affrontare la questione delle altre infrastrutture che interessano soprattutto il Centro Sud di entrambe le regioni.






Questo è un articolo pubblicato il 11-03-2021 alle 20:52 sul giornale del 13 marzo 2021 - 128 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bSdU





logoEV
logoEV