Coronavirus: vaccinati con prima dose a domicilio 3.436 ultraottantenni

1' di lettura 13/03/2021 - Sono 3.436 in Umbria gli ultra ottantenni fragili ai quali i medici di medicina generale hanno somministrato la prima dose di vaccino a domicilio: lo rende noto l’assessore alla Salute della Regione Umbria, Luca Coletto.

“E’ stata conclusa la prima fase di vaccinazione per questa fascia della popolazione e con le dosi disponibili sono stati vaccinati con la prima dose, 1778 nell’Usl Umbria 1 e 1648 nell’Usl Umbria 2 – ha detto l’assessore Coletto – Si tratta di soggetti che hanno superato gli 80 anni e che per problematiche di salute non potevano raggiungere i punti vaccinali”.

“Questo risultato, che ci permette di proteggere i cittadini fragili che hanno superato gli 80 anni - ha sottolineato Coletto – è stato raggiunto grazie all’accordo con i medici di medicina generale, che vogliamo ancora una volta ringraziare, per l’impegno e la grande professionalità che stanno dimostrando in questi mesi difficili in cui il loro ruolo di cura diventa ancora più prezioso”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-03-2021 alle 10:13 sul giornale del 15 marzo 2021 - 134 letture

In questo articolo si parla di attualità, gubbio, perugia, foligno, orvieto, città di castello, umbria, assisi, terni, spoleto, regione umbria, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bSqm





logoEV
logoEV