Si dimette l'assessore Simone Pettirossi

2' di lettura 29/03/2021 - «Perché - scrive ormai l'ex assessore - troppo frequentemente non mi sento più in sintonia con le decisioni che vengono prese e senza una convinzione piena non è più possibile continuare a svolgere questo ruolo».

Con una lettera inviata al proprio sindaco, Simone Pettirossi ha rassegnato le proprie dimissioni, che saranno protocollate lunedì 29 marzo. "Divergenze significative rispetto agli obiettivi e ai metodi", scrive ma anche la convinzione che "la politica in prima linea, a mio avviso, si può fare per un periodo della propria vita, non per sempre e due mandati per me sono sufficienti". "Perché, scrive, troppo frequentemente non mi sento più in sintonia con le decisioni che vengono prese e senza una convinzione piena non è più possibile continuare a svolgere questo ruolo".

Dunque Pettirossi si dimette da assessore alle politiche scolastiche ed educative a sei mesi dalla prossima tornata elettorale per le comunali di Assisi. Questa decisione é avvenuta "dopo una riflessione sofferta e del tutto autonoma", che ha passato in rassegna "l’onore di svolgere questo incarico per la mia città", "le tante cose fatte" e "i periodi di grande entusiasmo e piena condivisione con l’amministrazione comunale". Ma, prosegue Pettirossi, "anche passaggi che hanno causato una profonda crisi politica e personale, a causa di divergenze significative rispetto agli obiettivi e ai metodi.

"Da troppo tempo - scrive - mi sento un 'pesce fuor d’acqua', in un contesto in cui i luoghi della discussione politica vera, a tutti i livelli, sono diventati purtroppo scarsi e poco significativi, con l’inevitabile conseguenza di limitarsi frequentemente a inseguire le tante cose da fare, la contingenza dell’amministrazione quotidiana, senza produrre un dibattito aperto e inclusivo da cui far nascere le politiche e le scelte".






Questo è un articolo pubblicato il 29-03-2021 alle 15:26 sul giornale del 30 marzo 2021 - 161 letture

In questo articolo si parla di politica, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bUZl





logoEV
logoEV