PNRR Umbria: Sgalla (Cgil), "Si rischia un'occasione persa"

1' di lettura 21/04/2021 - Martedì mattina la presidente Tesei ha presentato alle parti sociali il piano di ripresa e resilienza (Pnrr) per l'Umbria.

"Il documento non va bene nei contenuti e nella impostazione - afferma Vincenzo Sgalla, segretario generale della Cgil dell'Umbria - Naturalmente al suo interno ci sono interventi e idee anche giuste, ma manca una visione d'insieme, una strategia chiara e coerente della giunta regionale per far crescere l'Umbria in maniera sostenibile e duratura nei prossimi anni".

In particolare, secondo Sgalla, il documento è carente di una visione sul lavoro e sull'ambiente. "Abbiamo fatto proposte precise nei nostri documenti e chiesto con forza, anche attraverso la manifestazione regionale del 23 marzo scorso Adesso ascoltateci, di tenere conto delle preoccupazioni e dei suggerimenti del mondo del lavoro. Questo ancora non è avvenuto - conclude Sgalla - ma se non si riparte dal lavoro, dalla lotta alle disuguaglianze, dalla difesa della legalità, allora il progetto resterà un libro dei sogni che non si realizzeranno e l'Umbria sarà ai margini del Pnrr nazionale. Una grande occasione persa".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-04-2021 alle 10:42 sul giornale del 22 aprile 2021 - 128 letture

In questo articolo si parla di attualità, umbria, cgil umbria, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bYD8