Riaperta via Ponte dei Galli, terminati lavori per 4 milioni

2' di lettura 10/05/2021 - Da domenica 9 maggio, via Ponte dei galli é nuovamente transitabile grazie ad un intervento eseguito a tempo di record, che la resa più funzionale e sicura.

La cerimonia di riapertura di questa strada, molto importante per la viabilità della città di San Francesco, che va da Porta San Giacomo a Ponte Santa Croce, e che permette di arrivare anche al bosco di San Francesco, é avvenuta nel pomeriggio di domenica 9 maggio.

Il custode del Sacro Convento, Marco Moroni, ha benedetto l'opera, mentre il sindaco Stefania Proietti ha tagliato il nastro riaprendo di fatto la viabilità di via di Ponte dei Galli. Presenti alla cerimonia gli assessori Alberto Capitanucci, Veronica Cavallucci e Paola Vitali, il presidente del consiglio comunale Donatella Casciarri, i consiglieri Cardinali, Masciolini e Sdringola, i tecnici comunali e i rappresentanti delle imprese che hanno effettuato i lavori, e l’ingegner Fulvio Soccodato, dirigente dell’Anas. I lavori erano iniziati a maggio del 2020, grazie ad un finanziamento di quasi 4 milioni di euro della Protezione Civile per le reti stradali, aggravate a seguito del sisma del 2016, finanziamento approvato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

L’intervento é consistito nel consolidamento del tracciato stradale per 1,1 km. Questo ha permesso la realizzazione di un cordolo, in grado di assicurare la stabilità del corpo stradale, che nel tempo é stato interessato da fenomeni di dissesto e conseguentemente di allargare la sede stradale. Per evitare i frequenti scivolamenti del terreno di monte, è stato realizzato un muro di sostegno per tutta la lunghezza del tratto.

Con l'occasione é stata rivista l’intera segnaletica, rifatte le righe delimitanti gli stalli del parcheggio esistente presso Porta San Giacomo e le strisce pedonali in corrispondenza degli attraversamenti dei sentieri turistici. Grazie ai lavori eseguiti sulla via, é stato possibile riqualificare il manufatto storico "ex lavatoio", che probabilmente verrà usato dai pellegrini come fontana. A margine della cerimonia, c'é da registrare una dichiarazione del sindaco Proietti:

“Oggi restituiamo questa strada, ha affermato il sindaco, alla città, ai suoi 28 mila abitanti, ma anche ai tantissimi turisti e pellegrini che ogni anno, in media 5-6 milioni, visitano Assisi. E’ un evento importante perché la realizzazione di questa opera è avvenuta in un anno molto particolare, in cui tutti abbiamo vissuto gli effetti del covid, ed è giusto esprimere riconoscenza e gratitudine alle maestranze, ai tecnici, a tutti coloro che con grande impegno si sono prodigati per portare a termine i lavori su questa arteria”.






Questo è un articolo pubblicato il 10-05-2021 alle 09:42 sul giornale del 11 maggio 2021 - 270 letture

In questo articolo si parla di attualità, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2mu





logoEV
logoEV