SEI IN > VIVERE ASSISI > ATTUALITA'
articolo

Sindaco Zuccarini, Assisi e Foligno unite dalla figura di san Francesco

1' di lettura
188

"Fu infatti un giovanissimo Giovanni di Pietro Bernardone, ha ricordato Zuccarini, a scegliere la nostra città, nel 1205 per intraprendere tangibilmente il Suo percorso di rinuncia ai beni terreni, abbandonando le uniche cose di cui era rimasto in possesso".

"Sono assolutamente convinto che la Chiesa di Foligno e quella di Assisi siano legate indissolubilmente dalla 'figura di Francesco' che oggi ritrovano così la naturale congiunzione": lo ha detto il sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini, nel suo messaggio in occasione dell'insediamento del nuovo vescovo della diocesi, mons. Domenico Sorrentino.

"Oggi, in qualche modo, ha osservato Zuccarini, sembra che la storia abbia a ripetersi: giunge da Assisi, sulle sponde del fiume Topino, citato da Dante proprio in riferimento a San Francesco, un Pastore: e c'è una Chiesa da dover ricostruire, quella del nostro Santo Patrono Feliciano, colpita ancora una volta dalle violente ferite del terremoto. E c'è anche una grande Comunità da 'ricostruire' a seguito della crisi sanitaria, economica e sociale. Anche a me piace pensare che che oggi, San Francesco e Santa Angela, alla quale venne a rendere omaggio, in un'indimenticabile visita a Foligno, il Papa San Giovanni Paolo II, siano finalmente ricongiunti in una grande Chiesa.

Viviamo questo passaggio storico, con la certezza di un'immensa opportunità, che raddoppia le nostre speranze: il nome di Foligno abbinato a quello di Assisi, Città Simbolo della Spiritualità nel mondo, non può che riempirci di gioia e speranza. Io le assicuro, Eccellenza, che sarò al Suo fianco, come persona e come Sindaco di Foligno, al servizio della Nostra gente e del Nostro territorio".



Questo è un articolo pubblicato il 29-08-2021 alle 13:31 sul giornale del 30 agosto 2021 - 188 letture