"Agrifood sostenibile: il futuro dell'agroalimentare post covid". Tavola Rotonda ad Agriumbria con il presidente nazionale Coldiretti

3' di lettura 16/09/2021 - "Agrifood sostenibile: il futuro dell'agroalimentare post covid", questo il titolo della Tavola Rotonda organizzata da Coldiretti Umbria, venerdì 17 settembre alle ore 14,30, presso il Centro Congressi di Umbriafiere, Sala Maschiella, nell'ambito di Agriumbria, Mostra Nazionale Agricoltura Zootecnia Alimentazione in programma fino al 19 settembre.

L'impegno di Coldiretti mira a garantire produzioni di qualità e rispetto di ambiente, salute e lavoro, con un'equa distribuzione del valore lungo la filiera agroalimentare. Infatti se da un lato occorre promuovere progetti che mirano alla sostenibilità ambientale, alla valorizzazione del territorio e delle eccellenze locali, dall'altro è imprescindibile la sostenibilità economica. Rientrano in quest'ambito i progetti di filiera portati avanti da Coldiretti, che hanno coinvolto diversi comparti di rilievo dell'agroalimentare italiano.

L'incontro rappresenta quindi un'occasione - spiega Coldiretti - per delineare le prospettive del tessuto produttivo e tracciare le nuove sfide che interessano l'agroalimentare nel periodo post covid, dopo che la pandemia ha fatto emergere una consapevolezza diffusa sul valore strategico di agricoltura e cibo e sulle necessarie garanzie di qualità e sicurezza.

Ma anche un'importante possibilità - aggiunge Coldiretti - per riflettere su come occorra cogliere le opportunità offerte dal Pnrr con la digitalizzazione delle aree rurali, recupero terreni abbandonati, foreste urbane per mitigare l'inquinamento in città, invasi nelle aree interne per risparmiare l'acqua e produrre energia pulita, chimica verde e bioenergie per contrastare i cambiamenti climatici ed interventi specifici nei settori produttivi deficitari previsti nei progetti strategici elaborati dalla Coldiretti insieme a Filiera Italia per la crescita sostenibile a beneficio del sistema Paese. Per approfondire questi argomenti, all'iniziativa di Bastia Umbra interverranno il Presidente nazionale Coldiretti Ettore Prandini cui saranno affidate le conclusioni, Luigi Scordamaglia, Consigliere Delegato di Filiera Italia, il Presidente di Ismea Angelo Frascarelli, il Presidente di Coldiretti Umbria Albano Agabiti e Roberto Morroni Vicepresidente e Assessore Agricoltura Regione Umbria.

Nel corso della tre giorni di Bastia - prosegue Coldiretti - presente anche il grande Mercato di Campagna Amica, che animerà la rassegna con i produttori agricoli locali che proporranno il meglio del made in Umbria agroalimentare di fronte al Padiglione 7 negli ormai caratteristici "gazebo gialli". Per l'occasione sarà apparecchiata pure la tavola dei prodotti tipici umbri e dei "Sigilli" di Campagna Amica, insieme ad altre sorprese per i visitatori, a cominciare dagli show cooking con i cuochi contadini e panel e degustazioni di eccellenze locali.

All'interno del Padiglione 7, sarà attivo anche lo stand istituzionale Coldiretti, con gli approfondimenti sui temi più attuali del mondo agricolo. Non solo con focus e animazione delle imprenditrici di Donne Impresa, Terranostra, Campagna Amica ed esperti dell'Epaca, ma anche con i ragazzi di Coldiretti Giovani Impresa che proseguono con la petizione "Sì all'energia rinnovabile senza consumo di suolo agricolo". Protagonisti di questo spazio infine, appositi tavoli di lavoro "Idee in movimento", che grazie a figure di spicco dei vari comparti, dal tartufo al tabacco, dai suini all'olio fino alle assicurazioni in agricoltura, faranno il punto sui diversi settori, elaborerando proposte.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2021 alle 11:04 sul giornale del 17 settembre 2021 - 133 letture

In questo articolo si parla di attualità, umbria, coldiretti umbria, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjvN





logoEV
logoEV
logoEV