Filt Cgil Umbria: "preoccupa la diffusione del contagio e il rischio di ulteriori tagli al servizio ferroviario"

treno 1' di lettura 11/01/2022 - Il Covid produce effetti negativi anche sul mondo dei trasporti ed in particolare su quello ferroviario.

"Da una parte - osserva la Filt Cgil dell'Umbria in una nota - preoccupa la diffusione del contagio tra i ferrovieri, dall'altra c'è il rischio che a fronte di un ulteriore aumento dei contagi Trenitalia opti per ulteriori tagli al servizio, in aggiunta ai diversi treni già cancellati nella nostra regione". La Filt Cgil registra infatti riduzioni del servizio sulla direttrice Roma-Orvieto-Firenze, Roma-Foligno-Ancona e Roma-Foligno-Perugia. E il taglio interessa anche l'alta velocità e gli intercity.

"Nella speranza che vengano scongiurati ulteriori sforbiciate del servizio trasporto regionale - osserva Ciro Zeno, della Filt Cgil Umbria - chiediamo ad ogni lavoratrice e lavoratori di manifestare, come già fatto fino ad oggi, la massima premura, attenzione e sensibilità nei luoghi di lavoro. Come organizzazione sindacale siamo in continuo contatto con i lavoratori per cercare di dare supporto e trovare soluzioni per attenuare le difficoltà che si riscontrano nei luoghi di lavoro".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-01-2022 alle 10:11 sul giornale del 12 gennaio 2022 - 108 letture

In questo articolo si parla di attualità, treno, umbria, cgil umbria, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cEsA





logoEV
logoEV