Bettona: si appropria della pensione dei familiari, lasciandoli in stato di abbandono

1' di lettura 13/05/2022 - Nel febbraio di quest’anno al Comune di Bettona era stata segnalata una situazione di forte disagio all’interno di un nucleo familiare della campagna bettonese. Il Sindaco aveva quindi interessato la locale Stazione Carabinieri, che si era immediatamente attivata recandosi sul posto e constatando che due persone, madre e figlio, entrambe affette da patologie varie che le rendono di fatto incapaci di badare autonomamente alle loro necessità, erano completamente abbandonate a sé stesse all’interno della loro abitazione e vivevano in condizioni sanitarie estremamente precarie.

I militari hanno quindi attivato immediatamente i Servizi Sociali che, dopo aver avanzato richiesta di nominare un amministratore di sostegno, hanno avviato degli accertamenti bancari e catastali finalizzati a scoprire le cause di quella situazione di indigenza, oltre che eventuali omissioni da parte dei familiari.

Le indagini hanno portato alla luce un situazione gravissima che durava almeno dal 2018: un parente prossimo infatti, anch’esso residente a Bettona, aveva ottenuto la delega al ritiro delle pensioni di entrambi, per un importo di circa 2.000 euro al mese, e se ne era appropriato sistematicamente, facendo mancare ai familiari anche le risorse minime di sostentamento e costringendoli a vivere in un contesto di assoluto degrado, con condizioni igienico-sanitarie precarie.

L’uomo è stato individuato dai militari e denunciato alla Procura della Repubblica di Perugia per le ipotesi di reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare, nonché circonvenzione e abbandono di incapace.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Assisi .
Per Whatsapp aggiungere il numero 376 0316332 alla propria rubrica e inviare un messaggio con scritto "Notizie ON".
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereassisi o Clicca QUI.





Questo è un articolo pubblicato il 13-05-2022 alle 14:49 sul giornale del 14 maggio 2022 - 122 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c7jP





logoEV
logoEV