Volley: la Procura della Fipav archivia le accuse di razzismo di Leal, contro Travica, come totalmente infondate

1' di lettura 17/06/2022 - In relazione al procedimento disciplinare incardinato dalla Procura Federale Fipav nei confronti dell'atleta Dragan Travica e, per responsabilità indiretta, della stessa Società Sir Safety PG,

La società di Pian di Massiano comunica che, a seguito delle dichiarazioni rese dall'atleta Yoandy Leal in sede di audizione innanzi alla Corte Sportiva d'Appello per la riduzione della squalifica inflitta dal Giudice Sportivo dopo l'episodio verificatosi alla fine di gara 1 di semifinale playoff, la posizione dell'atleta Dragan Travica e dello stesso sodalizio perugino, assistito nell'occasione dall'Avv. Vincenzo Maccarone del Foro di Perugia, è stata integralmente archiviata.

Il provvedimento é stato emanato dal Procuratore Federale il 14 giugno 2022, dopo l'esame delle rispettive memorie difensive e dopo aver ascoltato l'atleta, ritenendo del tutto infondate le accuse avanzate dall'atleta Yoandy Leal quale destinatario di presunte frasi a sfondo razzista.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Assisi .
Per Whatsapp aggiungere il numero 376 0316332 alla propria rubrica e inviare un messaggio con scritto "Notizie ON".
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereassisi o Clicca QUI.







Questo è un articolo pubblicato il 17-06-2022 alle 12:12 sul giornale del 18 giugno 2022 - 106 letture

In questo articolo si parla di sport, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dbFt





logoEV
logoEV