L'ex sindaco Amatrice presenta piano prevenzione sismico europeo, '17 Stati a rischio'

3' di lettura 18/08/2022 - (Adnkronos) - "Gran parte dell'Europa è una potenziale Amatrice. Intervenire in tempo non è solo doveroso ma anche giusto, perché la nostra tragedia non sia di altri".

Sergio Pirozzi, ex sindaco di Amatrice e oggi responsabile nazionale del dipartimento eventi emergenziali e protezione civile Lega, presenta così, in anteprima all'Adnkronos, il piano di prevenzione sismico europeo che illustrerà oggi pomeriggio nella sala area del gusto ad Amatrice. "A dimostrazione del fatto che il rischio sismico sia una criticità europea ancora troppo sottovalutata - spiega - basti pensare che dei 27 Stati membri della Ue il 62,9%, cioè ben 17, presentano aree esposte a rischio sismico di livello medio alto. Parliamo di 73,17 milioni di persone (il 16,4% dell'intera popolazione europea) che in quei territori in balia di eventi sismici vivono". Nel piano di prevenzione sismico sono elencate anche le capitali europee a elevato rischio sismico: Vienna, Sofia, Nicosia, Lisbona, Bucarest, Zagabria, Lubiana e Budapest. E i numeri schizzano, se i dati riguardano i Comuni europei: 10mila a rischio medio alto su un totale di circa 84mila tra i quali Nizza, Malaga, Granada, Fiume, Innsbruck, Assisi e Roma.

Dimensione economica del terremoto in Europa. Dal 2002 al 2017 i terremoti tra Italia, Spagna e Grecia hanno prodotto danni per 48.135 milioni di euro: appena il 5,03% dei quali è coperto dal Fondo di Solidarietà dell'Unione europea. Da qui la proposta del responsabile nazionale del dipartimento eventi emergenziali, Pirozzi, di agire sul patrimonio immobiliare delle aree a rischio con interventi preventivi di messa in sicurezza e riqualificazione antisismica. Il problema nasce laddove in Italia circa 4 milioni di immobili sono stati edificati prima del 1920 e altri 2,7 milioni prima del 1945. Così in Grecia, dove il 30% del patrimonio edilizio del Paese è stato costruito prima del regolamento del 1959, il 45% è antecedente al 1985, anno in cui il regolamento venne aggiornato con norme più stringenti a cui è però adeguato solo il 25% degli edifici totali. In Slovenia, ancora, oltre il 30% del patrimonio immobiliare è stato costruito prima del 1960. Le risorse. Per avviare un percorso di prevenzione che sia concreto e attuabile in tempi ragionevoli viene quindi proposto l'utilizzo di fondi strutturali e di investimento europei, in particolare il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (Fesr), istituendo cioè un accantomento del 6% a livello di Stato membro da destinare alle opere di prevenzione antisismica.

Ma non solo. Nel piano di prevenzione sismico europeo, l'ex sindaco di Amatrice propone anche il ricorso a uno strumento finanziario ad hoc simile al "NextGenerationEu" finalizzato alla messa in sicurezza di edifici, attività e persone nelle aree a rischio sismico. "La proposta di destinare il 6% del Fesr alla prevenzione sismica - spiega all'Adnkronos Sergio Pirozzi - può sviluppare nello stesso periodo investimenti complessivi pari ad almeno 50/60 miliardi di euro. L'effetto leva che tale vincolo sul Fesr (destinato al patrimonio edilizio pubblico e privato) avrebbe sull'economia europea, può determinare nelle regioni interessate una quota ulteriore di investimenti nel settore delle costruzioni pari al 3-5% del valore complessivo del Pil prodotto dal settore. A beneficiare di questa iniezione sarebbero tutti i settori economici, perché gli investimenti nel settore delle costruzioni producono una ricaduta su tutta la filiera economica pari a 3,5 volte l'investimento iniziale. Per ogni miliardo di euro investito nelle costruzioni si generano, infatti, investimenti complessivi pari a 3,5 miliardi, che equivalgono a 50.000 posti di lavoro". (di Silvia Mancinelli)

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Assisi .
Per Whatsapp aggiungere il numero 376 0316332 alla propria rubrica e inviare un messaggio con scritto "Notizie ON".
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereassisi o Clicca QUI.





Questo è un articolo pubblicato il 18-08-2022 alle 10:20 sul giornale del 19 agosto 2022 - 129 letture

In questo articolo si parla di attualità, adnkronos

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dllF





logoEV
logoEV