La Sir Safety Susa PG di nuovo in finale di Supercoppa

5' di lettura 31/10/2022 - I Block Devils hanno avuto la meglio, sui detentori della Supercoppa dell'Itas Trento, al Tie-Break. Domani, 1 novembre, giocheranno la finale contro la rivale di sempre: la Lube Civitanova.

Partita spettacolare tra la Sir Safety Susa PG e l'Itas Trentino, al PalaPirastu di Cagliari. I Block Devils sono partiti lenti e Trento ne ha approfittato immediatamente con grandi giocate, su tutte quelle di Kazyiski. Poi i bianconeri hanno cominciato ad ingranare, registrando i meccanismi della squadra, e per Trento non c'é stato niente da fare: 2-1 per la Sir Safety dopo al terzo set. Nel quarto set, un brutto passaggio a vuoto dei Block Devils ha permesso a Trento di prendere il largo, arrivando ad avere un vantaggio anche di 10 punti.

Ecco allora che Mister Anastasi decide di giocarsi la carta Herrera, ed il cubano fa subito la differenza permettendo alla Sir Safety di riavvicinarsi a Trento, ma i punti da rimontare sono tanti, troppi e la situazione é ormai compromessa: l'Itas vince per 25-22. Il quinto set é quasi un monologo della Sir Safety, rientrati nel parquet gasati al massimo, con la “sorpresa” di un Herrera stratosferico e un muro imperioso, i Block Devils giocano un tie-break spettacolare chiudendo la partita sul 15-7. Martedì 1 novembre, alle 17:00, la Sir Safety Susa si giocherà la Supercoppa, avendo ancora una volta i soliti rivali: i campioni d'Italia della Lube Civitanova.

IL MATCH

Anastasi conferma i sette di partenza del match di giovedì scorso a Civitanova con Flavio in coppia con Russo al centro. Subito grandi scambi in avvio (3-3). Break Trento con Podrascanin (3-5). Ace di Russo che pareggia (5-5). Michieletto riporta a +2 i suoi con un gran colpo in diagonale (5-7). Il muro a tre bianconero impatta nuovamente (8-8). Lavia inventa una gran palla da seconda linea e Trento riparte (12-14). Ace di Sbertoli (14-17). Servizio vincente anche per Michieletto (15-19). L'ace di Leon dimezza (18-20). Michieletto avvicina i suoi al traguardo (20-23). Muro di Lisinac, set point Trento (20-24). Perugia ne annulla tre (due volte con Flavio), al quarto tentativo è Michieletto a chiudere (23-25).

Si riparte con le squadre a braccetto (3-3). Russo tre volte a muro (6-3). Ace di Kaziyski (6-5). I bianconeri tengono il doppio vantaggio (10-8). Ace di Semeniuk (11-8). Russo per le vie centrali, poi contrattacco di Rychlicki (14-10). Ancora il lussemburghese (16-11). Single wall due volte di Giannelli (18-11). Muro di Podrascanin, poi incomprensione tra Giannelli e Semeniuk (18-14). Maniout di Semeniuk che poi si ripete dai nove metri (22-16). Muro vincente dei Block Devils (23-16). L'attacco in rete di Kaziyski porta Perugia al set point (24-17). Chiude subito il muro di Russo (25-17).

Maniout di Leon nelle fasi iniziali del terzo set (3-1). Il muro di Podrascanin pareggia (4-4). Ancora muro trentino (7-6). Leon con il maniout e poi di potenza (11-10). Il muro a tre ferma Kaziyski e poi Lavia (14-11). Semeniuk gioca bene sulle mani e mantiene le distanze (18-15). Entra Nelli e fa ace (19-18). Semeniuk con la pipe (20-18). Maniout di Michieletto e parità (20-20). Ace di Zaziyski, Trento avanti (20-21). Semeniuk imbuca il pallone nelle maglie del muro trentino e capovolge (22-21). Il muro a tre bianconero (23-22). Ancora Giannelli a muro, set point Perugia (24-22). Chiude subito Semeniuk (25-22).

Inizio di quarto parziale in salita per i Block Devils. Il turno al servizio di Michieletto scava subito il solco (0-5). Muro di Flavio (2-5). Ace di Kaziyski, poi muro di Sbertoli, poi altro ace di Kaziyski (3-10). Ancora Trento con Podrascanin due volte (3-12). Ennesimo ace di Kaziyski (3-13). Muro bianconero su Lavia (5-13). Contrattacco di Michieletto (5-15), mentre Anastasi dà ampio spazio ai ragazzi dalla panchina. Doppio ace di Plotnytskyi, poi Herrera (10-16). Muro vincente di Semeniuk (13-18). Ace del martello polacco (15-19). Ace di Herrera (18-21). Semeniuk dopo un lungo scambio (21-23). Lisinac porta i suoi al set point (21-24). Fuori il servizio di Giannelli, si va al tie break (22-25).

Resta Herrera nel quinto. Fuori Kaziyski, poi contrattacco di Leon (4-1). Fuori Dzavoronok (5-1). Ace di Leon con l'ausilio del nastro (7-2). Muro di Russo (8-3). Ricezione ed attacco di Semeniuk (9-4). Out Dzavoronok poi invasione di Michieletto (11-4). Colaci versione Superman in seconda linea ed Herrera capitalizza (12-5). Ace di Semeniuk (13-5). Leon buca il taraflex, match point Perugia (14-6). Russo porta i suoi in finale (15-7).

I COMMENTI

Massimo Colaci (Sir Safety Susa Perugia): "Una partita bellissima!. Negli ultimi anni abbiamo giocato spesso contro Trento e sono venute fuori sempre grandi match merito di due squadre con caratteristiche diverse e con giocatori di altissimo livello. Anche stasera è stata una partita divertente, bella da giocare, sofferta e credo che abbiamo offerto al pubblico un bellissimo spettacolo".

IL TABELLINO

SIR SAFETY SUSA PERUGIA - ITAS TRENTINO 3-2

Parziali: 23-25, 25-17, 25-22, 22-25, 15-7

SIR SAFETY SUSA PERUGIA: Giannelli 7, Rychlicki 8, Russo 13, Flavio 10, Leon 19, Semeniuk 20, Colaci (libero), Plotnytskyi 4, Ropret, Solè, Herrera 7. N.e.: Mengozzi, Cardenas, Piccinelli (libero). All. Anastasi, vice all Valentini.

ITAS TRENTINO: Sbertoli 6, Kaziyski 23, Podrascanin 7, Lisinac 7, Michieletto 18, Lavia 9, Laurenzano (libero), Nelli 1, Dzavoronok 2, D'Heer. N.e.: De Palma, Cavuto, Berger, Pace (libero). All. Lorenzetti, vice all. Petrella.

Arbitri: Armando Simbari - Alessandro Cerra

LE CIFRE

PERUGIA: 17 b.s., 10 ace, 46% ric. pos., 33% ric. prf., 48% att., 18 muri.

TRENTO: 16 b.s., 8 ace, 42% ric. pos., 29% ric. prf., 44% att., 9 muri.



È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Assisi .
Per Whatsapp aggiungere il numero 376 0316332 alla propria rubrica e inviare un messaggio con scritto "Notizie ON".
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereassisi o Clicca QUI.







Questo è un articolo pubblicato il 31-10-2022 alle 23:53 sul giornale del 02 novembre 2022 - 44 letture

In questo articolo si parla di sport, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dzxK





logoEV
logoEV
qrcode