SEI IN > VIVERE ASSISI > SPETTACOLI
comunicato stampa

Accademia musicale e Centro multifunzionale, la presentazione del progetto ASCESI diretto da Stefano Zavattoni

1' di lettura
192

Una Accademia musicale e un grande Centro artistico multifunzionale. Sono le due anime del progetto Ascesi, unico per il territorio di Assisi.

Ascesi nasce dall’esigenza di un gruppo di persone di costituire, ad Assisi, un qualificato polo artistico/musicale e formativo di risonanza nazionale ed internazionale, con il supporto stabile di professionisti del settore che da anni si occupano di musica, teatro, eventi culturali in genere, e con la collaborazione di artisti di rilievo nazionale ed internazionale.

Il progetto – promotrice è l’Associazione Musicale Ascesi guidata dal pianista e direttore d’orchestra Stefano Zavattoni – rappresenta una grande opportunità che permetterà di attivare, sul territorio umbro e nazionale, due strutture artistiche culturali importanti: una multifunzionale e una accademica.

Il Centro artistico multifunzionale nasce per offrire una nuova gamma di servizi professionali dedicati alla cultura della musica, in particolare a studenti, musicisti professionisti e non.

L’Accademia darà l’opportunità a tutti (giovani, giovanissimi e meno giovani, studenti, professionisti, amatori e appassionati) di studiare, conoscere, scoprire lo straordinario linguaggio musicale.

Il progetto può contare sul supporto del Comune di Assisi che ha assegnato una sede per lo svolgimento delle attività presso lo stabile ex Icap in via Cecci n.1 a Santa Maria degli Angeli.

Per l'inizio dell'attività accademica e spiegare nel dettaglio il progetto nella sua totalità, martedì 8 novembre alle ore 11, presso il Comune di Assisi, si terrà una conferenza stampa alla presenza di organizzatori e istituzioni.

Per info e contatti:
Tel. 340 181 2299 - info.amassisi@gmail.com
www.amassisi.it

Per Vivere Assisi  è attivo il servizio di notizie in tempo reale anche su:

Iscriviti ai nostri canali per non perderti nulla!





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2022 alle 14:41 sul giornale del 07 novembre 2022 - 192 letture






qrcode