SEI IN > VIVERE ASSISI > SPETTACOLI
comunicato stampa

“Letizia va alla guerra – La suora, la sposa, la puttana” con Agnese&Tiziano al Piccolo Teatro degli Instabili

4' di lettura
72

Domenica 29 gennaio in pomeridiana alle ore 17:00 il Piccolo Teatro degli Instabili ha il piacere di ospitare uno spettacolo amatissimo vincitore di numerosi riconoscimenti e premi “Letizia va alla guerra – La suora, la sposa, la puttana” interpretato dal duo artistico Agnese&Tiziano nato dall'incontro tra Agnese Fallongo, attrice-cantante e autrice teatrale di spiccato talento, e Tiziano Caputo, attore-cantante e musicista poli-strumentista.

Insieme hanno iniziato un percorso in teatro che li porta a distinguersi nel panorama nazionale per le straordinarie doti di interpreti poliedrici e virtuosistici. Ma è grazie alla collaborazione con i due registi Adriano Evangelisti e Raffaele Latagliata che si realizza quel sodalizio artistico che porta alla nascita della “Trilogia degli ultimi”, composta dagli spettacoli: “Letizia va alla Guerra”, “...Fino alle stelle!e “I Mezzalira, con i quali ottengono un unanime consenso di critica e di pubblico.

“Letizia va alla guerra” è un racconto tragicomico, di tenerezza e verità: impreziosito da musiche e canzoni popolari eseguite dal vivo, prende vita un brillante, triplo “soliloquio dialogato”, che, pur nel suo retrogusto amaro, saprà accompagnare lo spettatore in un viaggio ironico e scanzonato.

Uno spettacolo delicato che racconta uno spaccato drammatico della storia d’Italia; capace, tuttavia, di alternare momenti di pura comicità ad attimi di commozione, in un susseguirsi di situazioni dal ritmo incalzante in cui spesso una lacrima lascia il posto al sorriso.

Tre grandi donne, due guerre mondiali, un sottile fil rouge ad unirle: uno stesso nome, un unico destino. Tre donne del popolo, che si ritroveranno a sconvolgere le proprie vite e a compiere, in nome dell’amore, piccoli grandi atti di coraggio.

La prima Letizia è una giovane sposa, partita dalla Sicilia per il fronte carnico durante la Prima Guerra Mondiale, nella speranza di ritrovare suo marito Michele. La seconda Letizia, invece, è un’orfanella cresciuta a Littoria (Latina) dalle suore e riconosciuta dalla zia solo dopo aver raggiunto la maggiore età. Infine Suor Letizia, un’anziana sorella dalle origini venete e dai modi bruschi che, presi i voti in tarda età, si rivelerà essere il sorprendente trait d’union dei destini di queste donne tanto lontane quanto unite. Un omaggio alle vite preziose di persone “comuni”, che, pur senza esserne protagoniste, hanno fatto la Storia.


Estratti di rassegna stampa:

Uno spettacolo perfettamente calibrato, che vi farà sorridere, riflettere ed emozionare. Quando, uscendo
dalla sala, vi ritroverete a canticchiare la “Canzone arrabbiata” di Nino Rota con le lacrime agli occhi,
sarete d’accordo con me nel sostenere che, se il vero teatro esiste ancora, è sicuramente questo.”
(Serena Lena|saltinaria.it)

Attori e cantanti virtuosi, che passano con impressionante disinvoltura da un dialetto all’altro, dai toni della
commedia brillante a quelli cupi della perdita e della sofferenza. La regia di Evangelisti è semplice,
minimalista, si affida a pochissimi ed efficienti elementi scenici per dare libera espressione alla forza del testo e
degli interpreti. Uno spettacolo imperdibile, da vedere e rivedere ancora, risultato evidente della passione,
della competenza, dell’urgenza di comunicare.”
(Chiara Bencivenga|criptyca.com)

Riconoscimenti e premi:

- Gli attori premiano il teatro - Premio Teatrale - Migliore novità “Letizia va alla guerra” e Migliore attrice giovane 2019 Agnese Fallongo;
- Rassegna Teatrale "Frammenti al Femminile" 2016, 3°premio miglior spettacolo 2016 TeatroCittà, Roma;
- Premio Ecce Dominae 2015 - Rassegna Teatrale “Donne di guerra”: Premio miglior attrice e Premio speciale della critica, Teatro Manhattan, Roma.

Crediti:
con: Agnese Fallongo e Tiziano Caputo
drammaturgia: Agnese Fallongo
accompagnamento musicale dal vivo: Tiziano Caputo
coordinamento creativo: Raffaele Latagliata
ideazione e regia: Adriano Evangelisti

I biglietti si prenotano al 333 7853003 o via mail all’indirizzo: info@teatroinstabili.com.

Si ricorda infine che è ancora possibile acquistare l’abbonamento e che sui singoli biglietti viene effettuata una riduzione per gli under 30, gli over 65 e per i partecipanti ai Laboratori di Teatro del Piccolo Teatro degli Instabili.

Al link di seguito è possibile visionare un trailer dello spettacolo:

PICCOLO TEATRO DEGLI INSTABILI Via Metastasio 18, Assisi (PG)
Tel. 333 7853003 – 075 816623 - info@teatroinstabili.com – www.teatroinstabili.com

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Assisi .
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAssisi oppure aggiungere il numero 376 0316332 alla propria rubrica e inviare un messaggio con scritto "Notizie ON".
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereassisi o Clicca QUI.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2023 alle 11:11 sul giornale del 26 gennaio 2023 - 72 letture






qrcode