SEI IN > VIVERE ASSISI > CRONACA
articolo

La polizia continua i controlli ai mezzi pesanti sulle strade della provincia di Perugia, contestate 15 infrazioni

2' di lettura
58

Prosegue incessantemente l'attività di pattugliamento e controllo realizzata dalla Polizia Stradale lungo le principali arterie stradali della provincia, in particolare sulla E-45.

Tra i servizi pianificati del Distaccamento di Città di Castello dalla Sezione Polizia Stradale di Perugia, vi sono quelli finalizzati al controllo dei mezzi pesanti adibiti al trasporto merci e gli autobus, sia d'immatricolazione nazionale che straniera, con lo scopo di monitorare il rispetto delle norme di maggior impatto sulla sicurezza stradale, come lo stato psicofisico dei conducenti, il rispetto dei limiti di velocità, l'osservanza delle norme che disciplinano la sistemazione del carico, la documentazione del materiale trasportato e il rispetto dei limiti di peso della merce che, nel caso di specie, non ammette tolleranze o franchigia. Fondamentali anche i controlli finalizzati a monitorare il rispetto della normativa Adr sul trasporto delle merci pericolose.

Il trasporto di questa tipologia di materiali, infatti, richiede una particolare abilitazione e formazione sia per i conducenti dei veicoli che per gli addetti al carico, i quali sono gli unici che possono accompagnare gli autisti a bordo dei veicoli durante il trasporto. Per movimentare le merci pericolose è necessario un attestato di formazione professionale che si consegue a seguito di un corso e un esame rigoroso che prevede, altresì, ulteriori specializzazioni per il trasporto di merci in cisterna (carburanti e aereosoli), di esplosivi e di materiale radioattivo.

È facile comprendere quali conseguenze possono derivare in caso di cattiva gestione di un trasporto di merci pericolose per la pubblica incolumità e la sicurezza dei cittadini anche in caso di incidente. L'impegno profuso dagli operatori ha permesso di accertare 15 infrazioni a carico di 8 veicoli controllati, per un totale di circa 5mila euro di sanzioni e la decurtazione di 40 punti dai certificati di qualificazione professionale dei conducenti trasgressori.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Assisi .
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAssisi oppure aggiungere il numero 376 0316332 alla propria rubrica e inviare un messaggio con scritto "Notizie ON".
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereassisi o Clicca QUI.


Questo è un articolo pubblicato il 01-02-2023 alle 15:58 sul giornale del 02 febbraio 2023 - 58 letture






qrcode