SEI IN > VIVERE ASSISI > ATTUALITA'
comunicato stampa

PNRR, 29 milioni di euro per migliorare gli edifici scolastici della Provincia: ecco la lista delle scuole interessate

3' di lettura
24

Sicurezza edifici scolastici

Sono 25 gli interventi, per un valore di circa 29 milioni di euro, che la Provincia di Perugia investirà per migliorare, manutenere e realizzare nuovi edifici scolastici.

20 di questi 25 interventi, per un importo 12.479.138 milioni di euro, che originariamente trovavano copertura in varie linee finanziamento, ora sono confluiti nel PNRR e fanno parte del primo piano Provincie e Città Metropolitane, già sottoscritto con il Ministero. L’inizio dei lavori è previsto entro il 30 settembre 2023 e la fine degli stessi per il 31 marzo 2026.

I restanti 5 interventi per un totale di 16.764.762 sono finanziati direttamente dal PNRR e fanno parte del secondo piano Provincie e Città Metropolitane, già sottoscritto con il Ministero. L’inizio dei lavori è previsto entro il 30 novembre 2023 e la fine degli stessi per il 31 marzo 2026.

Recentemente la Presidente della Provincia Stefania Proietti ha provveduto a un riallineamento dei tempi di attuazione in modo da dare omogeneità nell’avvio dei lavori.

“Per il momento l'unica criticità che abbiamo è quella di trovare locali idonei dove collocare gli studenti per la fase di esecuzione lavori, questo sarà un problema che affronteremo caso per caso auspicando una collaborazione con i Comuni. Visto l'ingente quantitativo di risorse che la Provincia di Perugia è chiamata gestire nei prossimi mesi – ha detto Erika Borghesi consigliera provinciale con delega all’edilizia scolastica - abbiamo deciso di istituire, con la recente riorganizzazione dell’Ente, un apposito servizio che si occupi di progettazione scolastica. Per accedere alle risorse del PNRR i tempi di realizzazione dei progetti devono essere puntuali, si devono rispettare le scadenze spesso molto stringenti e vincolanti, per questo servirebbero alla Provincia un numero maggiore di tecnici e amministrativi al fine di sfruttare al meglio le risorse del PNRR”.

L’asse di finanziamento è “M4-C1-3.3 Primo Piano Province e Città metropolitane “ per un totale di € 29.333.900,67 così ripartiti:

Gli interventi previsti con tutte le scuole interessate:

ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO BERNARDINO DI BETTO, PERUGIA - manutenzione straordinaria di miglioramento sismico (3.140.500);

Interventi di manutenzione straordinaria presso:

ITAS – TODI (1.980.000 euro);

ASSISI - LICEO SCIENTIFICO CONVITTO PRINCIPE DI NAPOLI (990.000 EURO);

ITET_CAPITINI_PERUGIA (1.155.000 euro);

LICEO CLASSICO MARIOTTI_PERUGIA (770.000 euro);

IPSIA LABORATORI OFFICINE_GIANO DELL'UMBRIA (200.000 euro)

LICEO SCIENTIFICO ALESSI_PERUGIA (225.000 euro);

ISTITUTO D'ARTE_GUBBIO (385.000 euro);

IIS PIERALLI SEDE PRINCIALE (piazzale Anna Frank) PERUGIA (220.000 euro);

ISTITUTO ALBERGHIERO - SEDE DISTACCATA_ASSISI (200.000 euro);

IPSIA_TODI (215.000 euro);

LICEO CLASSICO SEDE PRINCIPALE_ASSISI (200.000 euro)

ALBERGHERIO SAN PAOLO_SPOLETO (330.000 euro)

LICEO ARTISTICO SEDE TRINITA'_SPOLETO (300.000 euro);

LICEO SCIENTIFICO GALILEI_PERUGIA (226.638,45 euro);

LICEO CLASSICO_GUBBIO (200.000 euro);

LICEO CLASSICO_TODI (160.000 euro);

ITIS CASSATA_GUBBIO (1.100.000 euro);

ITCG SALVIANI_CITTA' DI CASTELLO (352.000 euro);

IIS CAMPUS_UMBERTIDE (220.000 euro).

Mentre all’ ITC-IPSIA CASTIGLIONE DEL LAGO è previsto un intervento di ampliamento (1.650.000 euro);

ALL’ISTITUTO D'ARTE DERUTA (PIAZZA DEI CONSOLI), invece, un intervento di delocalizzazione con nuova costruzione (4.840.000 euro) e lo stralcio funzionale per la realizzazione del NUOVO EDIFICIO SCOLASTICO in zona CENTOVA - Perugia (4.772.024,27 euro).

Intervento di NUOVA COSTRUZIONE RELATIVO ALL'AMPLIAMENTO PER AULE E LABORATORI PREVISTO A CITTÀ DI CASTELLO IN VIA GIOVAN BATTISTA RIGUCCI (1.650.000,00 euro).

Per Vivere Assisi  è attivo il servizio di notizie in tempo reale anche su:

Iscriviti ai nostri canali per non perderti nulla!



Sicurezza edifici scolastici

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-02-2023 alle 15:51 sul giornale del 18 febbraio 2023 - 24 letture






qrcode