Volontariato e editoria, bando del Cesvol per la ricerca di nuove idee e contenuti: scade il 26 febbraio

2' di lettura 23/02/2023 - Il Cesvol (Centro Servizi per il Volontariato) dell’Umbria in cerca di idee e contenuti per le sue future pubblicazioni editoriali. Enti del terzo settore e singoli cittadini hanno tempo fino al prossimo 26 febbraio per inoltrare le proprie proposte a valere sul periodo 2023-2024.

Il Cesvol infatti, nell’ambito delle proprie attività istituzionali regionali, ha definito un piano specifico nell’area della pubblicistica del volontariato, organizzato su due territori, corrispondenti alle province di Perugia e Terni.

I criteri fondamentali che orientano la definizione del piano di pubblicazioni sono: diffondere, promuovere, sollecitare azioni volte alla solidarietà e al volontariato attraverso attività culturali ed editoriali; valorizzare le esperienze e le storie del volontariato e di vita volte al bene comune attraverso un sistema promozionale di tipo continuativo e cross-mediatico (stampa editoriale e web); avvicinare la cittadinanza all’azione del volontariato, favorendone il dialogo continuativo e non estemporaneo, migliorando la capacità delle associazioni di proporsi al proprio pubblico di riferimento, sviluppando la loro capacità di essere attraenti per la cittadinanza.

Le pubblicazioni potranno assumere la forma di racconti, saggi, poesie o manuali.

Per le proposte ritenute idonee, il Centro di Servizi collaborerà attivamente nella realizzazione delle produzioni pubblicistiche, attraverso l’affiancamento e il supporto del Servizio editoria sociale.

La domanda di partecipazione, unitamente alla scheda tecnica della proposta (entrambi facenti parte costitutiva della presente comunicazione) dovrà pervenire entro il 26 febbraio 2023 per posta ordinaria o consegnata a mano, presso: CESVOL UMBRIA - EDITORIA SOCIALE PERUGIA Via Campo di Marte 9, 06124 Perugia. Inviata per email a: editoriasocialepg@cesvolumbria.org cui seguirà email di conferma da parte del Cesvol.

Si fa presente che questa prima comunicazione, a cura della sede di Perugia, è destinata agli ETS e/o ai singoli cittadini appartenenti ai comuni delle seguenti zone sociali: ZONA SOCIALE 1: Città di Castello, Umbertide, San Giustino, Citerna, Pietralunga, Montone, Monte Santa Maria Tiberina, Lisciano Niccone ZONA SOCIALE 2: Perugia, Corciano, Torgiano ZONA SOCIALE 3: Assisi, Bastia Umbra, Cannara, Valfabbrica, Bettona ZONA SOCIALE 4: Marsciano, Todi, Deruta, Massa Martana, Collazzone, Fratta Todina, Monte Castello di Vibio ZONA SOCIALE 5: Castiglione del Lago, Magione, Città della Pieve, Passignano sul Trasimeno, Panicale, Tuoro sul Trasimeno Piegaro, Paciano ZONA SOCIALE 6: Norcia, Sellano, Cerreto di Spoleto, Preci, Monteleone di Spoleto, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Vallo di Nera, Poggiodomo, Cascia ZONA SOCIALE 7: Gubbio, Gualdo Tadino, Fossato di Vico, Sigillo, Scheggia e Pascelupo, Costacciaro ZONA SOCIALE 8: Foligno, Spello, Trevi, Gualdo Cattaneo, Nocera Umbra, Montefalco, Bevagna, Valtopina, ZONA SOCIALE 9: Spoleto, Giano dell’Umbria, Castel Ritaldi, Campello sul Clitunno.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Assisi .
Per Whatsapp aggiungere il numero 376 0316332 alla propria rubrica e inviare un messaggio con scritto "Notizie ON".
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereassisi o Clicca QUI.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2023 alle 10:33 sul giornale del 24 febbraio 2023 - 48 letture

In questo articolo si parla di cultura, perugia, provincia di perugia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dT9S





logoEV
logoEV
qrcode