SEI IN > VIVERE ASSISI > CULTURA
comunicato stampa

Giorno del Ricordo, a Donatella Schurzel il premio “Dignità Giuliano-Dalmata nel Mondo”

2' di lettura
88

Alla professoressa Donatella Schurzel, dottore scientifico di ricerca in storia dell’Europa all’Università La Sapienza di Roma e studiosa della cultura Giuliano-Dalmata, è stato conferito ad Assisi il premio “Dignità Giuliano-Dalmata nel Mondo”, istituito nell’ambito delle iniziative legate al “Giorno del ricordo”, celebrato con l’obiettivo di conservare la memoria delle vittime delle Foibe e dell’esodo dalle loro terre di istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra.

La cerimonia si è svolta il 24 febbraio, nella Sala della Conciliazione del Palazzo Comunale, presenti Stefania Proietti, sindaco di Assisi, Paolo Anelli, studioso dell’esodo Giuliano-Dalmata e Franco Papetti, dell’Associazione Fiumani-Italiani nel Mondo. All’iniziativa, che ha visto la partecipazione di numerosi studenti della città, è intervenuta anche Raffaella Panella, che ha raccontato la sua drammatica esperienza di esule.

Il premio – istituito e assegnato dell’Associazione Fiumani-Italiani nel Mondo per ricordare i Giuliano-Dalmati che si sono particolarmente distinti in campo professionale, reagendo alle terribili esperienze causate dallo sradicamento dai propri territori di origine – per la prima volta è stato consegnato a una donna. Di famiglia istriana, Donatella Schurzel è da anni fortemente attiva a livello scientifico, culturale, organizzativo, nell’ambito dello studio, della tutela e valorizzazione della cultura italiana giuliano-dalmata. Nel 2014 è stata insignita dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

“Siamo onorati di ospitare questo premio – ha sottolineato il sindaco Stefania Proietti – e faccio i complimenti all’Associazione Fiumani-Italiani nel Mondo per aver scelto una persona che, con la propria cultura ed esperienza umana, racconta la storia così com’è stata, affinché diventi maestra di vita. Con le celebrazioni del Giorno del Ricordo, stiamo rimettendo nei libri di storia pagine per troppi anni strappate e nascoste. Assisi sta sempre dalla parte degli oppressi, dei deboli, degli umili, di chi ha bisogno, perché sappiamo che quella è la parte giusta”.

Per Vivere Assisi  è attivo il servizio di notizie in tempo reale anche su:

Iscriviti ai nostri canali per non perderti nulla!





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-02-2023 alle 16:10 sul giornale del 27 febbraio 2023 - 88 letture






qrcode